Primo viaggio insieme: Monaco di Baviera

Spread the love

Pronti? Allora cominciamo subito con il primo viaggio che abbiamo fatto insieme!

Destinazione: Monaco di Baviera
Periodo: Capodanno 🙂
Durata del soggiorno: dal 31/12/2016 al 1/01/2017

Non essendo ancora automunite, abbiamo noleggiato un’auto.
Consiglio: NON noleggiate auto se volete girare la Germania e avete un low budget, non conviene. Magari si trovano occasioni ma dovete sempre considerare i soldi della cauzione che l’agenzia di noleggio si tiene fino al vostro ritorno (e magari anche oltre, alcuni fino a 15 giorni dopo).

Dopo circa due ore di viaggio (Monaco dista 233 km da Stoccarda, nostra sede centrale) siamoarrivate all’hotel in cui abbiamo soggiornato.
Come ho già anticipato, ci piacciono le cose lussuose, perciò abbiamo soggiornato al The Westin Grand, un hotel a 4 stelle dotato anche di spa e con buona posizione.
Nonostante mi piaccia il lusso, per questioni economiche non ho mai condotto una vita di sfarzi, a differenza di Anastasia che ha sempre condotto una vita agiata. Potete quindi immaginare la mia faccia all’arrivo: ero incredula ed estasiata!
Pensavo che posti del genere fossero inesistenti o comunque accessibili solo a persone davvero ricche.
Invece, grazie ad un’occasione trovata sul caro vecchio Booking.com, anche io ho avuto il piacere di soggiornare in un 4 stelle.

L’hotel dispone di una hall bellissima, luminosa e spaziosa, che in quel periodo era decorata per Natale e devo dire molto suggestiva.
In particolare mi è rimasta impressa la slitta di Babbo Natale con le renne posta all’entrata e le lucine posizionate sul soffitto di quella sala dai colori caldi, che decorata così sembrava una baia.
Affascinata da questo splendore mi sono recata alla reception, dove ho scoperto con grande dispiacere che sia il parcheggio che il Wi-fi non erano gratuiti (c’era da aspettarselo starete pensando, ma io non ero esperta in materia) e dove ho trovato uno staff molto cordiale.
Per fortuna in una stradina dispersa dietro l’hotel, c’erano dei parcheggi gratuiti, mentre per il wi-fi non abbiamo
potuto fare niente se non utilizzare la nostra connessione dati.

Ma andiamo avanti: mi sono portata lo stupore a braccetto anche quando abbiamo preso l’ascensore, ma soprattutto quando  siamo entrate in camera.
La camera era davvero bella, sembrava una suite, il letto era pieno di cuscini e l’hotel offriva in dotazione svariati
set, tra cui set per l’igiene, set di asciugamani e addirittura ago e fili di quattro colori diversi.
Dopo aver sistemato i bagagli, ci siamo infilate il costume e l’accappatoio e ci siamo recate alla spa dell’hotel.

Anche questa impeccabile: cassaforti all’entrata, bar che offriva gratuitamente acqua e limone ed acqua e arancia, una bellissima piscina al chiuso con acqua riscaldata e con una fontana a cascata davvero bella, sdraio in vimini con materassino bianco.
Percorrendo un piccolo corridoio si poteva accedere alle saune, bagno turco e docce aromatizzate.

Curiosità: in Germania, nella maggior parte delle saune si entra NUDI. Credetemi, è davvero difficile trovare una sauna che ammetta il costume. Noi ci siamo entrate con il costume lo stesso 😛

Ci siamo davvero rilassate!

A malincuore, siamo poi andate in camera per prepararci per la sera. L’hotel offriva il servizio “Cenone di Capodanno” al modico ( 😳 😳 😳 ) prezzo di 80 euro a persona! Fortunatamente, c’era un risto-bar in cui si poteva mangiare a prezzi più accessibili e c’era il dj set,  questa è stata la strada che abbiamo scelto noi. Insomma, si ballava, si beveva e si mangiava, l’ambiente era molto chic!

Poi è arrivata la mezzanotte: come da tradizione, è stato effettuato il brindisi augurandosi “Prost!” e siamo usciti tutti fuori ad ammirare i bellissimi fuochi d’artificio organizzati dall’hotel.

Noi abbiamo poi deciso di tornare nella privacy della nostra stanza… dopotutto, chi non lo fa a Capodanno, non lo fa tutto l’anno 😛

Il giorno dopo, con il poco tempo a disposizione, abbiamo visitato la città. Per prima cosa abbiamo pranzato, in un “Va piano”  che si trova a qualche metro dall’hotel. Per chi non lo sapesse, il  “Va piano” è una catena di ristoranti italiani sparsa per tutta la Germania. A seconda dei vari “Va piano” si mangia più o meno bene, devo dire che in quello in cui abbiamo mangiato noi si mangiava benissimo.  Insomma, circa alle 15 ci siamo avviate verso il centro di Monaco: il tempo di arrivare e trovare parcheggio, si era fatto buio, c’erano più o meno -2° ed era calata una nebbia impressionante. Risultato? abbiamo visto ben poco, una passeggiata veloce in centro e siamo ripartite per Stoccarda.

Non ce ne vogliate, era il nostro primo viaggio, oltretutto della durata di due miseri giorni, con il tempo siamo diventate delle travellers esperte 😉

Volete saperne di più sui nostri viaggi e sulla vita in Germania?

Continuate a seguirci e condivideteci! 😉

 

About the Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: